BUNGARO

PROVA 4.png

Bungaro è un cantautore elegante e un artigiano della musica che da oltre trent’anni scrive pagine importanti della musica italiana.

 

Nel 1988 esordisce al Festival di Sanremo con “Sarà forte”.

 

Nel 1991 torna sul palco dell’Ariston in trio con Conidi e Di Bella con il brano “E noi qui”.

 

Nel 2004 con "Guardastelle” ha vinto il Premio Volare per la Miglior canzone al Festival di Sanremo.

 

Nel 2009 esce “Arte”, Premio Lunezia nel 2010  come miglior disco.

 

Nel  2015 partecipa all'iniziativa della rivista Musica Jazz in ricordo di Sergio Endrigo per il decennale della scomparsa, interpretando “Dal destino infortunato”, ultimo testo inedito di Sergio Endrigo musicato dallo stesso Bungaro.

 

Nel 2018 è al Festival di Sanremo con Ornella Vanoni e Pacifico con il brano “Imparare ad amarsi”, di cui è co-autore della musica e del testo, con cui ha vinto il Premio “Sergio Endrigo” per la migliore interpretazione e il Baglioni d’Oro per la miglior canzone.

 

Nel 2019 è stato nuovamente sul palco dell’Ariston, ospite, in duetto con Francesco Renga con il brano “Aspetto che torni” di cui è autore.

 

Nella sua carriera Bungaro ha ricevuto numerosi riconoscimenti: tra questi, oltre a 4 Premi della Critica al Festival di Sanremo e 2 Premi Musicultura, 3 Premi Lunezia (2004 "Guardastelle" – Bungaro "Valore Letterario dei Testi nelle Canzoni italiane", 2010 “Arte” – Bungaro “Miglior Disco””, 2017 “Maredentro” – Bungaro “Miglior Disco”).

La sua musica è molto apprezzata anche da alcuni registi, tra cui Patrice Leconte. Ha firmato diverse colonne sonore di film di successo (tra le più recenti, “Perfetti sconosciuti”, che ha vinto il Ciak D’Oro e il Nastro D’Argento, ed è stato candidato ai David di Donatello per la migliore canzone originale); ha firmato la canzone “In Viaggio”, interpretata da Fiorella Mannoia, per il film documentario “I bambini sanno” di Walter Veltroni.

Nel corso della sua carriera ha suonato con Jaques Morelenbaum (Brasile), Guinga (Brasile), Omar Sosa (Cuba), Ambrogio Sparagna, Ferruccio Spinetti, Joe Amoruso, Michele Ascolese.

 

Ha duettato con Alireza Ghorbani (Iran), Ivan Lins (Brasile), Youssou N’Dour (Senegal), Miùcha Buarque de Holanda (Brasile), Paula Morelembaum (Brasile), Ana Carolina (Brasile), Cesária Évora (Capo Verde), Kay McCarthy (Irlanda), Tinkara (Slovenia), Fiorella Mannoia, Ornella Vanoni, Tosca, Lucilla Galeazzi, Gianni Morandi, Neri Marcorè, Paola Cortellesi, Chiara Civello  e Rocco Papaleo

 

Nel 2018-2019, Bungaro è stato impegnato nel tour in Italia e all’estero, con oltre 50 concerti, dove ha presentato dal vivo il suo ultimo progetto discografico: “Maredentro” (distribuito da Warner).

Tra i maggiori successi del disco, la canzone “Perfetti Sconosciuti” e la cover in salentino de “L’ombelico del mondo” di Jovanotti, molto apprezzata da quest’ultimo.

 

Il 2020 è iniziato con tanti concerti... rinviati, ma durante la quarantena, ha condiviso con i suoi fans momenti in cui cantava canzoni sue e non, sorseggiando una tisana, ottenendo un ottimo successo con oltre 100.000 visualizzazioni.

Il 23 ottobre 2020, in occasione del centenario della nascita di Gianni Rodari, ha pubblicato un nuovo singolo, "Il cielo è di tutti", mettendo in musica una poesia del celebre scrittore.
Il 20 novembre ha pubblicato Appartenenza, EP di quattro brani che precede l’album di inediti, in uscita a breve.

© 2017 by CHARSINSKYDESIGN